Anacardi: calorie e proprietà

Anacardi:

Calorie e proprietà

Gli anacardi sono un frutto originario dell’America latina, vengono catalogate nella frutta secca per via delle loro proprietà nutrizionali. Normalmente se ne consiglia l’utilizzo per la quantità di grassi buoni (insaturi) che contengono. Ma è realmente così, sono realmente un superfood? Scopriamo le proprietà degli anacardi ed i loro valori nutrizionali.

Calorie

La pianta delle anacardi crea un frutto oleoso principalmente composto da grassi monoinsaturi (60%), ha anche un quantitativo rilevante, ma non esagerato, di grassi polinsaturi omega 6 (come tutta la frutta secca). Gli anacardi rimangono un alimento ipercalorico/iperlipidico adatto a diete chetogeniche o low carb, ma vanno comunque limitate, in quanto è facile esagerare con le calorie (una manciata di anacardi ha mediamente 200-250 kcal). Hanno un quantitativo medio di proteine vegetali, prevalentemente acido glutammico e sono carenti in metionina e triptofano.

Contengono un buon quantitativo di potassio (565mg), fosforo (490mg), magnesio (260mg).

Normalmente la loro lavorazione elimina o limita di molto il cardolo, una sostanza tossica oleosa, presente nelle arachidi. Se sono conservate male possono essere infestate da muffe che producono aflatossine: è pertanto importante rispettare la data di scadenza.

Gli anacardi sono annoverati tra gli alimenti che possono contenere alti quantitativi di nichel. Se siete intolleranti o avete paura di questo elemento vi consigliamo d’approfondire il tema.

Proprietà

Pur essendo un alimento molto gustoso non consigliamo l’introduzione abituale di anacardi. Se mangiare 2-3 vi aiuta col senso di sazietà, mangiatele pure, altrimenti rischiate d’introdurre molte calorie senza averne la percezione. In più inconsciamente sarete portati ad “eccedere” perchè tanto fanno bene.

I benefici cardiovascolari dei grassi buoni, rimangono solo in contesti normo/ipocalorici, se la persona eccede con le calorie non esistono più grassi buoni, visto che indipendentemente dalla composizione dei lipidi, si andranno subito a depositare nel tessuto adiposo.

In un’alimentazione varia e bilanciata gli anacardi possono essere benissimo inserite e si possono alternare ad altra frutta secca come le noci o le mandorle.